DO NOT TURN OFF YOUR COMPUTER

0re 7:30 – Simone entra in ufficio. Un collega si affaccia alla sua porta.

“Buongiorno Simone. Hai visto le email che ti ho inviato stamattina?”

Ore 8:15 – Simone controlla le sue email e risponde ad alcune urgenze.

  • “Non mi funziona Internet.”
  • “Ho cliccato su un link che mi ha mandato Carlo. Credo sia un virus.”
  • “Il computer di Arianna non si accende. Sta aspettando l’assistenza.”
  • “Ho l’account bloccato, potresti sbloccarlo, per favore?”

Compare una notifica Skype “Non mi funziona la stampante, potresti dare un’occhiata?”

Pochi minuti ed anche il telefono comincia a squillare “Ciao Simone, credo che il server sia andato giù, non funziona più il sito, puoi aiutarmi?”

 

Se tutto questo ti sembra familiare, questo articolo si rivolge proprio a te.

Come è organizzato il servizio di supporto nella tua azienda?

Le richieste di intervento sugli incidents arrivano dai canali più disparati, come email, telefono, skype?

Una volta ricevute le richieste, come vengono registrate?

I tempi di risoluzione vengono monitorati?

Tutte queste attività necessitano di un unico servizio di supporto, che assicura una migliore esperienza a clienti ed utenti, migliora i processi e aumenta l’efficacia nel servizio.

Avere il tuo help desk sempre pronto significa migliorare la fornitura della gestione dei servizi all’interno della tua azienda.

I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: